Fragole
  • UN PO' DI STORIA:

Originaria delle Alpi, dove cresceva allo stato selvatico, la fragola (Fragaria vesca) veniva chiamata fragrans dai Romani, in omaggio al suo intenso profumo. Sulle tavole dell'antica Roma questo frutto compariva regolarmente in coincidenza con le feste in onore di Adone, alla morte del quale, come narra la leggenda, Venere pianse copiose lacrime, che, giunte sulla terra, si trasformarono in piccoli cuori rossi: le fragole.Fino al XVII secolo, in Europa venivano coltivate piante di specie selvatiche autoctone (Fragaria vesca, F. viridis, F. moschata) e altre introdotte dall'America del Nord (F.virginiano). Il contributo più importante alla coltivazione di questa specie lo forna un ufficiale francese, che importò dal Cile le piante madri utilizzate come base per la costituzione dell'ibrido Fragaria x ananassa, a cui appartengono tutte le cultivar attualmente diffuse.

  • CARATTERISTICHE:

Le fragole in realtà non sono veri e propri frutti, ma infiorescenze, piccole, di forma allungata, di colore rosso, con la buccia cosparsa da numerosi granuli. Hanno polpa bianco rossa, tenera e dolce, dal sapore particolarmente buono e delicato. Ne esistono principalmente di due varietà :

- di campo: più grandi, sode, di sapore delicato;

- di bosco: pi piccole, tenere, di sapore dolce e intenso. Spesso si trovano ancora spontanee in alta montagna.


  • VARIETA':

Fra le numerose varietà presenti sul mercato, la Cooperativa Agricola LA MISENATE produce solo quelle più pregiate, quali Camarosa, Fortuna, Festival.

  • PROPRIETA' NUTRITIVE:

Le fragole sono ricche di potassio e vitamina C, ma contengono anche calcio e potassio. Sono poco caloriche ed hanno un forte potere rinfrescante. Sono diuretiche. E' inoltre indicata per i sofferenti di reumatismi ed ipertensione (stimola, infatti, la produzione degli ormoni che rafforzano il sistema nervoso).

  • COME SCEGLIERE:

Le fragole devono essere di un bel colore rosso brillante, uniforme, di consistenza soda. Il picciolo deve essere fresco ed ancora attaccato alla fragola. Se presentano parti bianche non sono ancora completamente mature, se invece sono molto rosse e cedevoli al tatto è bene consumarle in breve tempo.

  • COME CONSERVARE:

Conservare le fragole in frigorifero nello scomparto della frutta e verdura per 2-3 giorni massimo.

  • COME PULIRE:

Eliminare il picciolo con un piccolo movimento di torsione. Lavare accuratamente le fragole sotto acqua corrente, ma evitare di lasciarle a bagno, poichè perdono facilmente le loro propriet: nutritive e deperiscono in fretta.

  • FRAGOLINA DI BOSCO (FRAGARIA VESCA L.):

La fragola selvatica o fragola di bosco (Fragaria vesca) è una pianta erbacea perenne, alta 10-20 cm, con radici rizomatose e lunghi stoloni, striscianti e radicanti, che danno origine a nuove piantine. I fiori sono formati da 5 petali bianchi. Originaria dell'Europa e della Siberia e diffusa in tutte le regioni del mondo, in Italia è comune ovunque. Cresce nei boschi, nelle radure e nei luoghi erbosi, dal piano a 1800 m. Dalla specie originaria sono state selezionate varietà che producono nel corso di tutta l'estate frutti molto profumati ad aroma molto gradevole. E' il più esclusivo frutto di bosco: si utilizza per profumare e decorare gelati, macedonie e torte di frutta.Viene coltivata soprattutto in Trentino e il periodo di raccolta va da giugno a settembre.Le foglie si possono utilizzare in gradevoli tisane primaverili.

 

 

 

Previsioni

Meteo